Storytelling, la parola a Matthew Ferrara

storytelling

Conosciamo meglio Matthew Ferrara – uno dei grandi esperti del marketing immobiliare, filosofo, esperto di reti social e sfere di influenza – riportando di seguito un articolo tratto dal suo blog: un vero must per diventare più produttivi nel nostro settore.

 

Nella vostra strategia di marketing avete l’abitudine di raccontare le vostre storie più avvincenti?

Andate oltre i semplici fatti o le perfette statistiche e create nuove e sincere relazioni condividendo le storie che vi rendono unici ed interessanti.

Un anno fa, a Las Vegas, ho tenuto un corso a cui hanno partecipato oltre 1900 professionisti del real estate, interessati ad imparare come riscrivere le proprie biografie, a saper raccontare le loro storie migliori durante gli appuntamenti e, in generale, a sfruttare la scrittura creativa per attrarre e ispirare nuovi clienti

“Ciao Matthew! Ancora ricordo la volta in cui all’Hilton sei riuscito ad ottenere un cambio di stanza solo con un Tweet.  Mi hai decisamente dimostrato il potere del social customer service!”

“Ripenso spesso a quando hai raccontato di esserti sentito male sul palco e nonostante tutto, sei andato avanti con la tua lezione. È stata una bella dimostrazione sul perché i clienti scelgono te (la tua affidabilità), a prescindere dai tuoi gadget e dalle tue presentazioni”

“Matthew, la tua storia sull’assistente di volo United che è riuscita a trovare dei biscotti extra per il veterano di guerra mi ha ispirato. Mi ha fatto commuovere, ma soprattutto mi ha fatto riflettere su tutte le cose che si possono fare per migliorare le giornate di molte persone!”

Questo è ciò che rimane impresso alle persone dei miei seminari, della mia presenza sui social media, del mio modo di fare marketing e dei nostri incontri dal vivo. È davvero difficile che si ricordino di una statistica o di una tabella, ma di certo si ricordano le storie, il modo in cui queste li hanno fatti sentire e l’insegnamento che da quel momento in poi porteranno con loro.
Le storie, se raccontate bene, sono capaci di lasciare il segno, creando momenti indimenticabili per voi e per il vostro brand.

 

E a voi, per creare belle storie, basterebbero poche parole tratte dalla vostra esperienza diretta…

Lo storytelling non è una novità, ma è uno strumento che bisogna decisamente imparare a padroneggiare al meglio. soprattutto in una realtà come la nostra letteralmente invasa di pubblicità.  Le vecchie tattiche ( citazioni profonde e/o foto attraenti ) non sono ormai sufficienti a convincere le persone a mollare la loro routine abituale e decidere di acquistare i vostri servizi.

Ecco perché una bella storia centrata su momenti toccanti e/o messaggi di valore ha molta più possibilità di catturare l’attenzione e di generare una reazione utile; e questo sia che si tratti di incoraggiare potenziali clienti a contattarvi, sia di ispirare i vostri conoscenti a condividerne il messaggio con amici e familiari, allargando  così la vostra influenza sociale.

Per troppo tempo venditori e consulenti sono rimasti incastrati tra dati di fatto, grafici, tabelle e freccette; come se potessero bastare a creare davvero engagement con i clienti.

Il punto è che la maggior parte delle volte è il cuore, non la testa, a guidare i consumatori verso le loro scelte di chiedere, di comprare, di consigliare, e ancora di comprare… il segreto è fonderle insieme: la giusta storia può dare vita alla scelta giusta rendendola più reale perché arricchita di uno spazio, di un tempo, di un luogo ma, soprattutto, di un’emozione!

Tutto ruota intorno alle parole. Parole che devono essere pensate, e non solo aggettivi o avverbi che vadano bene a riempire gli spazi fissi di un piano marketing.

 

Le parole devono saper dare vita al prodotto – soprattutto se, come nell’immobiliare, il prodotto siete voi.

Pensate dunque alle storie che volete raccontare quando incontrerete un nuovo cliente, o quando sarà lui a incontrare voi sul vostro sito web o sulle vostre pagine social. Pensate a come fare per dare vita a queste storie nelle vostre presentazioni, aggiornamenti e, soprattutto, nei vostri video. Forse non ci riuscirete al primo colpo – probabilmente vi troverete a fare una cosa che la maggior parte degli storytellers fa spesso: scrivere bozze da migliorare.

D’altronde, fare qualche revisione è un piccolo prezzo da pagare per riuscire a sviluppare una storia che possa essere davvero il messaggio di benvenuto della vostra crescita.

Tirate fuori quella penna allora, e iniziate a creare!