Economia, immobiliare. Coldwell Banker punta al Nord Italia: il network è in continua espansione

Nuove aperture ma anche consolidamento della rete: il capitale umano e valori aziendali alla base di ogni nuova affiliazione. 

Alla luce degli ultimi DPCM, gli agenti immobiliari rientrano al momento tra le categorie che possono continuare ad operare sia nei loro uffici che nelle visite agli immobili con i possibili acquirenti. Essi devono sicuramente adattarsi allo scenario territoriale, osservando le restrizioni delle regioni gialle, arancioni e rosse e la sicurezza deve essere sempre al primo posto in ogni incontro, visita e trattativa.

Sfrutta appieno questo momento di operatività Coldwell Banker Italy, che proprio in questi mesi, sta portando a termine una nuova operazione di sviluppo che punta non solo a consolidare il network già presente in Italia, ma che vuole ampliarsi sempre di più nel nord del Paese.

«Nei momenti di crisi, emerge l’importanza di non essere soli e far parte di un gruppo che ha già saputo dimostrare di saper navigare anche i mari più burrascosi da’ quelle sicurezze che servono per affrontare i momenti più impegnativi – afferma Ilaria Insardi, responsabile sviluppo e gestione del network dal 2003 -, n queste settimane l’interesse verso il nostro sistema sta crescendo e sono molte le persone che ci hanno contattato. Quando l’attenzione all’importanza del capitale umano è massima e si naviga tutti nella stessa direzione, il gruppo diventa una forza inestimabile».

Il network immobiliare di Coldwell Banker conta già 3.100 agenzie in 43 Paesi del mondo, mentre sono 80 le agenzie sul territorio italiano.

«La scelta di espansione del network ricade al momento sul nord Italia, terreno molto fertile per il mercato immobiliare nonostante la difficile situazione sanitaria attuale – sottolinea Dario Biato, responsabile gestione e sviluppo per il Nord Italia – quello dell’Italia settentrionale è infatti un mercato che non sta conoscendo crisi, dove la richiesta di compravendita sta superando i dati raccolti nello stesso trimestre dell’anno passato».

Secondo Roberto Gigio, presidente e CEO di Coldwell Banker Italy, «quella di Coldwell Banker è stata fino ad oggi una crescita a macchia d’olio soprattutto nel Centro-sud: il nostro obiettivo è essere presenti in tutti i capoluoghi italiani. Per noi gli agenti sono sinonimo di qualità e professionalità, non dei semplici numeri. In questo momento di crescita riteniamo sia giusto non solo pensare alle nuove sedi, ma consolidare quelle esistenti, senza remore nel risolvere le problematiche che ci possono sorgere. I core values di Coldwell Banker sono al primo posto: per noi è importante che tutti gli agenti della rete rispettino i nostri standard di qualità e che puntino sempre all’eccellenza».

Gli agenti del network di Coldwell Banker possono infatti lavorare in piena libertà operativa, seguendo il cliente ovunque e in tutte le fasi della trattativa, divenendo a tutti gli effetti figure ibride, a metà tra il classico agente immobiliare e il consulente che gestisce patrimoni più ampi.

Coldwell Banker. Coldwell Banker (https://www.coldwellbanker.it/) è uno tra i più riconosciuti network immobiliari al mondo e si occupa prevalentemente di compravendita di immobili di pregio sia in ambito residenziale che turistico, con una divisione dedicata esclusivamente al lusso.  Fondato nel 1906 a San Francisco da Colbert Coldwell e Benjamin Arthur Banker  conta oggi  3.100 agenzie in 43 Paesi.